Cenni storici

Palazzo Stampa prende il suo nome dall’antica famiglia Stampa che lo acquistò nel 1889. Ancora oggi appartiene ai discendenti di questa famiglia, per ramo materno.

È uno dei rari esempi di architettura neoclassica in città, progettato negli anni ‘30 del 1800 dall’architetto Ferdinando Crivelli, che collaborò con Giacomo Quarenghi alla costruzione della maggior parte degli edifici di San Pietroburgo. Getta le sue fondamenta su un avamposto fortilizio medievale, collegato con un passaggio sotterraneo al castello della città.

Al primo piano si trova il salone principale affrescato con il pavimento originale in mosaico veneziano, costruito secondo principi di acustica perfetta per concerti di musica classica, che si sono tenuti spesso in passato e che si tengono tutt’ora.

Il palazzo ospita oggi diversi appartamenti, ancora tutti appartenenti ai discendenti della famiglia Stampa.

L’appartamento nel quale riceviamo i nostri ospiti è affacciato sul parco secolare del palazzo e gode di una bellissima vista sulla città. È stato completamente restaurato ma mantiene le sue pareti affrescate e soffitti con gli stucchi originali arricchiti dagli stemmi di famiglia. L’arredamento è un mix di elementi contemporanei e pezzi di famiglia.